News

Mobili Mobili

22/27 giugno - 19/22 luglio 2015 - Specchia (Le)

Mobili Mobili

Dall'abbandono al riuso creativo


Un laboratorio gratuito aperto a tutti, condotto dal designer Maurizio Buttazzo, per il recupero e la trasformazione di mobili e oggetti abbandonati da restituire alla collettività in forma di arredi urbani per allestire e teatralizzare spazi pubblici. La prima installazione prenderà forma dal 22 al 25 luglio a Specchia in occasione della Festa di Cinema del reale.

È iniziato con la raccolta e il recupero di oggetti abbandonati nelle cantine e nei garage di case private e luoghi pubblici MOBILI MOBILI, un laboratorio pratico, gratuito e aperto a tutti, condotto dal designer Maurizio Buttazzo, per progettare e realizzare oggetti in legno e altri materiali di scarto che verranno trasformati e ri-pensati come arredi di spazi pubblici.
Piazze, parchi, cortili e terrazzi di edifici storici accoglieranno gli oggetti costruiti durante il laboratorio in occasione di eventi particolari. Saranno pensati come elementi utili a favorire la socializzazione tra le persone ospiti degli eventi e contemporaneamente avranno la funzione di 'teatralizzare' i luoghi. Saranno oggetti nomadi, sculture ready made che il pubblico potrà usare, spostare, ricomporre e reinventare.
Il laboratorio che fa parte del progetto "GAP, il territorio come galleria d'arte partecipata", finanziato da Fondazione con il Sud e rientra nella sezione "Fragile", è gratuito e aperto a tutti e intende coinvolgere gli abitanti del territorio di Specchia e tutti coloro che intendono parteciparvi nella scoperta delle proprie risorse creative, attraverso il riuso e l'autocostruzione, per reinventare e dare nuova vita, nuove funzioni e nuovi significati a oggetti altrimenti destinati all'abbandono o alle discariche e per condividere le opere realizzate con la collettività.


QUANDO
Gli incontri si svolgeranno a Specchia dal 22 al 27 giugno e dal 19 al 22 luglio in orari e in giorni concordati di volta in volta con i partecipanti. Il laboratorio è sia teorico che pratico e si concluderà il 22 luglio con il primo allestimento nella piazza di Specchia in occasione della dodicesima edizione della Festa di Cinema del reale.

COME
Il laboratorio è aperto a tutti ed è completamente gratuito. Per iscriversi basta contattarci al 380.3110530.

COS'È GAP "FRAGILE"
Sono laboratori rivolti a persone provenienti da ambiti di disagio e fragilità del territorio, insieme ad artisti, cittadini e operatori culturali, coordinati dall'associazione culturale Sud Est /Manifatture Knos nell'ambito del progetto GAP.
Gap, il territorio come galleria d'arte partecipata è un esteso laboratorio territoriale di sperimentazione e contaminazione dei linguaggi contemporanei dell' arte nel dialogo con il tessuto sociale e geografico di confine. Da Lecce a Santa Maria di Leuca, quattro associazioni interagiscono, attraverso pratiche artistiche, con luoghi estremi, territori residuali per restituirli attivamente allo spazio pubblico e accrescere il senso di appartenenza e comunità.

Vogliamo dare all'arte il ruolo sensibile e politico di svelare e re-immaginare altre prospettive e nuove forme di relazione con il territorio di cui facciamo parte.
Questo è il paesaggio che concepiamo, un paesaggio simbolico che cerca collegamenti tra uomo e mondo, nel quale arte e socialità diventano occasioni di riflessione ed interpretazione della contemporaneità, dell' umano e del collettivo, della scoperta di nuove prospettive, spazi agibili destinati ad essere vissuti in modo nuovo.

Ideazione e cura / Francesca Marconi
Coordinamento / Gaetano Fornarelli
Coordinamento laboratori 'Fragile' / Francesco Maggiore
Comunicazione istituzionale / Alessandra Lupo
Comunicazione artistica / Luca Coclite
Photos / Yacine Benseddik

Partecipano: Laboratorio Urbano Aperto, Ramdom, Pepe Nero, Sud Est / Manifatture Knos
con la collaborazione di Big Sur, DamageGood, Fondo Verri, Cinema del reale, Officina Visioni

http://gapgapgap.tumblr.com/projects


Condividi su Facebook Condividi su Twitter

WebTV

Cinema del reale credits

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accettato le condizioni d'uso