Eventi

Sguardi e visioni / Castello Risolo

Cecilia Mangini. Visioni e passioni Showcase

dal 20 luglio al 23 luglio 2016

Cecilia Mangini. Visioni e passioni Showcase

A cura di Paolo Pisanelli e Claudio Domini


Estratto dalla mostra
Cecilia Mangini. Visioni e passioni
Fotografie 1952 – 1965


Prima donna a girare documentari nel dopoguerra, Cecilia Mangini è una delle figure più significative della storia del cinema italiano, inarrestabile pioniera del cinema del reale e autrice di capolavori come Ignoti alla città, Stendalì e La canta delle marane, realizzati in collaborazione con Pier Paolo Pasolini. La sua indole libertaria ha raccontato un'Italia divisa tra boom economico e contraddizioni sociali dalla fine degli anni Cinquanta alla metà dei Sessanta. Festeggiata in giro per il mondo con incontri, personali e retrospettive (ultime, in ordine di tempo, quelle a Parigi e Berlino), Cecilia Mangini è la protagonista dello showcase di Visioni e Passioni (Fotografie 1952-1965), un estratto della mostra che ha girovagato tra Bari, Foggia e il Cineporto di Lecce e che non poteva mancare in occasione della 13esima edizione della Festa di Cinema del reale a Specchia, di cui è colonna portante e, dallo scorso anno, cittadina onoraria del borgo. Per l’occasione il percorso espositivo proposto per il festival è arricchito dall’audio di un’intervista inedita di Paolo Pisanelli a Cecilia Mangini. La mostra è ideata e realizzata da Associazione Cinema del reale, Erratacorrige, Big Sur e Officina Visioni, con il sostegno di Unione Europea, Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, Regione Puglia, Apulia Film Commission, Cineporti di Puglia Bari/Lecce/Foggia in collaborazione con Manifatture Knos, Festival International de Films de Femmes de Créteil, con il patrocinio di Distretto produttivo Puglia Creativa e Comune di Specchia.


Condividi su Facebook Condividi su Twitter

WebTV

Cinema del reale credits

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accettato le condizioni d'uso