Eventi

Proiezione / Cortile Convento Francescani Neri

Lo stato della follia

24 luglio 2015 - ore 00:15

Lo stato della follia

di Francesco Cordio

Italia 2013, 72', colore
Regia Francesco Cordio
Tipologia Documentario
Genere Docufiction/psicologico/sociale
Fotografia Mario Pantoni
Montaggio Giacobbe Gamberini e Michele Castelli
Musica Gianluca Misiti
Data di uscita: 15/03/2014
Formato di ripresa: HDV
Formato di proiezione: HDV 16:9
Titolo originale: Lo Stato della Follia
Altri titoli: The State of Insanity
Produzione Teatri di Nina, Independent Zoo Troupe


In Italia esistono 6 OPG, comunemente chiamati manicomi criminali, all'interno vi sono rinchiuse circa 1500 persone. Il racconto in prima persona di un attore, ex-internato in uno di questi ospedali, si intreccia con le riprese effettuate, senza preavviso, in questi luoghi "dimenticati" anche dallo Stato. Queste istituzioni sono rimaste sostanzialmente estranee e impermeabili alla cultura psichiatrica riformata, e il meccanismo di internamento non è stato interessato dalla legge del 1978 che prevedeva la chiusura degli ospedali psichiatrici. Molti giuristi, psichiatri, politici, opinionisti e cittadini attivi nelle associazioni umanitarie riconoscono che la persistenza dell’OPG e delle stesse procedure per accedervi sono incostituzionali. Una commissione parlamentare d'inchiesta ha fatto luce sullo stato di abbandono, degrado e non cura degli internati e ha fatto approvare una legge che ne prevede la chiusura. Il film intende accompagnare, e far vivere lo spettatore, in questi luoghi dove le persone, fin dagli inizi del ‘900, sono relegate e disumanizzate dal trattamento farmacologico, dall’abbrutimento delle celle di isolamento e dei letti di contenzione. Il documentario porta alla luce lo stato di abbandono delle strutture psichiatriche e la privazione dei più elementari diritti costituzionali alla salute, la cura, la vita di tanti malati mentali.


Condividi su Facebook Condividi su Twitter

L'ultima edizione

WebTV

Cinema del reale credits

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accettato le condizioni d'uso