Eventi

Sguardi, suoni e visioni

We will not stay in silence

dal 20 luglio al 23 luglio 2011

We will not stay in silence

Political Comics di Gianluca Costantini


We will not stay in silence, riporta nell'epigrafe il sito che colleziona il lavoro della lunga serie Political Comics di Gianluca Costantini: la frase di Sophie Scholl e del piccolo gruppo di resistenza studentesca antinazista chiamato la rosa bianca, riassume sia la finalità che l'autocoscienza di testimone di questo lavoro. Cominciato nel 2004, Political Comics sembra una macchina da disegno del reale che non si può fermare: continua in una sorta di trance della testimonianza necessaria, del bisogno insopprimibile di dirsi testimoni in un mondo della virtualità e della temporaneità assolute. La cartografia impossibile del mondo trova in Costantini un mappatore ostinato ed esteticamente raffinato, che non desiste dall'impegno di "non stare in silenzio". (Elettra Stamboulis)


Costantini continua da Ravenna attraverso il suo attivismo internazionale a collezionare bottoni per aprire porte di ricerca sul visivo, utilizzando carta e matita, non disdegnando il mondo che con lui è nato. Espone dal 1991, ed è stato pubblicato su riviste e pubblicazioni mainstream e autoprodotte in lingue che vanno dal finlandese al portoghese, dall'inglese al serbo. Nel 2010 ha esposto al Salon du Dessin Contemporaine di Parigi al Louvre per la seconda volta e ha pubblicato una storia per "Le Monde Diplomatique".


www.politicalcomics.info


Condividi su Facebook Condividi su Twitter

L'ultima edizione

WebTV

Cinema del reale credits