News

Anteprima de La Festa di Cinema del reale

Opening mercoledì 28 giugno, ore 20.00 - Castello volante di Corigliano d'Otranto (LE)

Anteprima de La Festa di Cinema del reale

con AZ - Arturo Zavattini fotografo. Viaggi e cinema, 1950-1960


opening: mercoledì 28 giugno, ore 20
fino al 31 ottobre 2017


Dal 19 al 22 luglio 2017 si riconferma l’appuntamento sotto le stelle con il cinema più spericolato, curioso e inventivo ideato da Big Sur e diretto dal film-maker Paolo Pisanelli, con un’anteprima dedicata ad Arturo Zavattini fotografo, che inaugura mercoledì 28 giugno al Castello Volante di Corigliano d’Otranto.

Di torre in torre, di castello in castello: fa tappa al Castello Volante di Corigliano d’Otranto l’anteprima della 14esima edizione de La Festa di Cinema del reale, con l’inaugurazione della mostra fotografica del cineasta-fotografo Arturo Zavattini, in corso per tutta l’estate. La mostra fotografica “AZ - Arturo Zavattini fotografo. Viaggi e cinema, 1950-1960”, curata da Francesco Faeta e Giacomo Daniele Fragapane e allestita da Big Sur Lab con Core a Core, abbraccia un corpus di fotografie di grande formato, in massima parte inedite, che illustrano l’intensa attività del fotografo e operatore cinematografico, figlio di Cesare e collaboratore di Ernesto De Martino tra il 1950 e il 1960, decennio cruciale della storia del nostro Novecento. La mostra sarà aperta fino al 31 ottobre. Una retrospettiva importante realizzata in collaborazione con Istituto Centrale di Demoetnoantropologia e Museo delle Civiltà di Roma.

Da quest’anno La Festa di Cinema del reale connette luoghi come Corigliano d’Otranto, la Torre Matta di Otranto sino all’exploit atteso al Castello Risolo di Specchia dal 19 al 22 luglio 2017, tuttavia perdere il suo carattere di festa di sguardi dedicata agli incontri e agli scambi creativi, informale ed allergica alle etichette, in grado di contaminare gli spazi che incontra con proiezioni, happening, installazioni, workshop, apparizioni, performance musicali, colazioni con gli autori e artisti invitati, suoni e visioni.

Un mix di linguaggi ed espressioni che resta la cifra stilistica della 14esima edizione, sempre di casa a Specchia, uno dei Borghi più belli d’Italia, con il cinema di strada aperto alle improvvisazioni con laboratori pratici di animazione delle immagini; con un vortice di immagini in cui le parole chiave diventano una bussola per orientarsi nel fitto palinsesto di proiezioni cinematografiche ed eventi che ne costellano il programma, da mattina a sera.

Specchia, uno dei borghi più belli di Italia, si trasforma così nella cittadella del cinema e delle arti audiovisive, pronto ad accogliere vecchie e nuove conoscenze che gravitano intorno al festival, con il suo occhio di riguardo per i nomi che hanno fatto la storia del cinema documentario e le nuove generazioni di film-maker e registi. La Festa di Cinema del reale è divenuta negli anni un appuntamento immancabile e atteso, di respiro internazionale.

Un viaggio di conoscenza e di scoperta verso i territori più affascinanti che delineano l’orizzonte del cinema documentario: grandi reportage, inchieste storiche, narrazioni classiche e visioni spericolate, film di famiglia, film-saggio e diari personali. Opere di autori affermati ma anche le produzioni più nascoste del cinema indipendente, espressione di un cinema che spesso dispone di poche risorse economiche ma che è in grado di raccontare meglio e in profondità il nostro tempo, da diverse prospettive geografiche, politiche, culturali.


Condividi su Facebook Condividi su Twitter

WebTV

Cinema del reale credits

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accettato le condizioni d'uso