Eventi

in collaborazione con Fuck Normality Festival

LA FESTA DELLA FESTA / NOTTE BIANCA DI CINEMA E MUSICA

20 luglio 2019 - ore 00:00

LA FESTA DELLA FESTA / NOTTE BIANCA DI CINEMA E MUSICA

dj set di Populous, Playgirls From Caracas, Max Nocco


La festa della Festa è un cult. Un happening collettivo che chiude il cerchio sulle edizioni di Cinema del reale. Un rito propiziatorio che da notte fonda sino all’alba popola il terrazzo e il fossato del Castello Volante, dance floor sotto le stelle in uno dei punti più suggestivi e panoramici del Salento. Come tradizione vuole, ogni anno dj e musicisti sono invitati a tenere svegli e alto il morale del pubblico che balla sino al saluto all’alba. Le selezioni di quest'anno saranno affidate a Playgirls from Caracas, Popolous e Max Nocco.

PLAYGIRLS FROM CARACAS 

PLAYGIRLS FROM CARACAS è il progetto nato a Lecce nel 2007 da Annalisa, artista visiva e Benedetta, musicista e artista visiva. Le Playgirls ricercano con fare “didattico” senza porre limiti a generi e periodi, sonorità tra il sofisticato e il trash spaziando dal rrriot all’electroclash, dal pop al cantautorato. Selezionano musica prevalentemente femminile accompagnata da video provocatori che si rifanno al mondo dell’arte, ai movimenti post femministi e al soft porn.

POPULOUS

Andrea Mangia aka Populous è un producer e dj salentino che ha esordito nel 2003 sulla berlinese Morr Music. Autore di jingle televisivi e colonne sonore, sound designer per il web, musei e sfilate di moda. Nel 2010 vince il “Premio 2061 - La musica elettronica italiana del futuro”. Nel 2016 vince il premio di “Miglior artista” all’Italian Quality Music Festivals. Ha da poco pubblicato per Wonderwheel recordings (New York) e La Tempesta (Italia) il suo nuovo lavoro intitolato "Azulejos". Interamente scritto in Portogallo, l'album è un ponte ideale fra elettronica europea e suggestioni sudamericane. 

MAX NOCCO

Max Nocco è da sempre attivo nell’underground salentino. Già a partire dalla seconda metà degli anni Ottanta come batterista in gruppi hardcore/metal. Dal 1996 fino al 2008 è proprietario del Crash, storico negozio di dischi. Per anni ha organizzato eventi culturali, concerti, collezionista instancabile di vinili, dj selezionatore ed ora, grazie alla scoperta di campionatori e tastiere varie, anima per Place for the Soul, suo progetto dedicato esclusivamente alla musica elettronica. Un “luogo dell’anima” dove si possono trovare le varie influenze dei suoi ascolti in tutti questi anni: elettronica, jazz, soul, dub, new wave, kraut, hip-hop, funk. Esattamente quello che si può ascoltare in una sua selezione con i cari vecchi e nuovi vinili. 


Condividi su Facebook Condividi su Twitter

L'ultima edizione

WebTV

Cinema del reale credits